FE e PEPPOL: è online il primo Public Access Point PEPPOL in Italia

Già dalla release 0.3, la Community di FE ha iniziato a lavorare all’integrazione FE-PEPPOL.

PEPPOL (Pan-European Public Procurement On Line) è un progetto europeo nato con l’obiettivo di creare una piattaforma digitale aperta, che consenta agli operatori economici europei di gestire in maniera completamente dematerializzata tutto il processo di procurement (scambio di cataloghi, invio di ordini/contratti, fatture, note di accredito, ecc…). L’infrastruttura tecnologica messa a disposizione da PEPPOL si basa su standard aperti ed è costituita da una rete di nodi (Access Point) a cui gli operatori economici pubblici e privati possono rivolgersi per comunicare tra di loro, scambiando con modalità sicure e affidabili i documenti di eProcurement in formati elettronici basati su UBL e CEN/BII.

Il progetto PEPPOL sta entrando ora nella fase di production-pilot e tra i primi nodi europei già oggi disponibili nella rete PEPPOL, c’è quello dell’agenzia Intercent-ER della Regione Emilia Romagna, realizzato in collaborazione con EPOCA. È proprio grazie alla partecipazione di Intercent-ER alla Community di FE che è stato possibile realizzare l’integrazione di FE con l’Access Point PEPPOL.

I moduli di integrazione con PEPPOL disponibili in FE permettono:

  • la ricezione delle fatture da Access Point PEPPOL;
  • la gestione delle fatture in uscita (creazione, draft e invio);
  • la validazione (sintattica e semantica secondo schematron e XSLT PEPPOL, sia a livello europeo che nazionale) delle fatture inviate/ricevute;
  • il controllo di firma digitale e marca temporale.

Fonte