Fatturazione Elettronica: cosa abbiamo imparato?

Il 25 febbraio 2014 si è svolto l’evento Fatturazione Elettronica: da dove partire. L’iniziativa promossa da Epoca è stata un’occasione per presentare il software FE – Fatturazione Elettronica, la soluzione open source per la dematerializzazione del ciclo acquisti, e per condividere con le Pubbliche Amministrazioni dell’Emilia Romagna un modello di fatturazione elettronica già operativo, semplice e integrabile. Di grande importanza è stato il contributo di Intercent-ER che ha illustrato il ruolo strategico del Nodo di Interscambio dell’Emilia Romagna (NOTIER) nel supportare i processi di dematerializzazione, mostrando come FE – Fatturazione Elettronica si integri perfettamente al suo modello di e-procurement. Durante l’evento è stato presentato anche l’innovativo servizio del Polo Archivistico della Regione Emilia Romagna (PARER), che è in grado di offrire pieno supporto alla conservazione sostitutiva dei documenti delle Pubbliche Amministrazioni. Infine è stato trattato il caso delle AUSL e Aziende Ospedaliere dell’Area Vasta Emilia Nord, le quali da gennaio 2014 utilizzano la soluzione FE – Fatturazione Elettronica per ricevere le fatture elettroniche dalla infrastruttura NOTIER e per versarle in conservazione sostitutiva in PARER.

La collaborazione tra le Pubbliche Amministrazioni è il motore che anima l’evoluzione della soluzione FE e l’evento è stato un’occasione per rafforzare e creare nuove sinergie, per condividere esigenze, priorità e dubbi. Cosa abbiamo imparato? Per ora la maggior parte delle PA locali non adotta alcun sistema di fatturazione elettronica; ma qual è la motivazione? Quando si parla di fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva ci troviamo davanti a una normativa molto complessa e ramificata che ha un forte impatto sulle procedure operative e sui modelli organizzativi degli enti pubblici. Sicuramente una tale complessità normativa e procedurale comporta delle evidenti difficoltà per l’adeguamento della Pubblica Amministrazione.

Di conseguenza è stata per noi una soddisfazione constatare come il sistema FE – Fatturazione Elettronica offra una risposta concreta alle priorità indicate dalle PA in termini di dematerializzazione del ciclo acquisti. Il sistema FE consente alla PA una gestione integrata e completa della fattura, che supporta protocollo informatico, flusso autorizzativo, ricongiungimento con l’ordine e inserimento in contabilità. FE – Fatturazione Elettronica offre dunque un sistema semplice e veloce che consente uno snellimento del lavoro e una drastica riduzione del tempo e del consumo di carta.

Siamo contenti della grande partecipazione all’evento: l’obiettivo di Epoca è modellare ed estendere la soluzione FE – Fatturazione Elettronica sempre più sulle reali esigenze delle PA. Il rafforzamento della Community di PA favorisce, infatti, il consolidamento di un punto di incontro per condividere idee, competenze, best practice, costi di realizzazione e strategie di riuso del software.

Grazie ancora e alla prossima occasione per costruire insieme una Pubblica Amministrazione sempre più snella, flessibile, semplificata e che rispetta l’ambiente!

 

Da qui è possibile scaricare il materiale dell’evento:

Chiara Pezzi – Stato dell’arte e normativa

Alessia Orsi – Il Nodo Telematico Regionale e il ruolo di Intercent-ER

Stefano Monti  - Presentazione di FE e della Community

Cristiano Casagni – Il ruolo del Polo Archivistico Regionale

Marco Rossi – Presentazione Caso Aven